Sergio Agazzi

Fotografo e fotogiornalista

Nasco nel 1974 a Bergamo, dove vivo tutt’ora. Fotogiornalista professionista dal 2006, ho lavorato per diverse agenzie fotoeditoriali nazionali, quali Emblema, Fotogramma e Reuters. Muovo i primi passi nell’ambiente fotogiornalistico a Milano occupandomi prevalentemente di politica, sociale e cultura, pubblicando sulle maggiori testate nazionali ed estere. Rientro a Bergamo nel 2012 per lavorare all’edizione bergamasca del Corriere della Sera dove resterò sino al 2017, per poi dedicarmi alla narrazione fotografica per diverse campagne di comunicazione. Nasce da tutte queste esperienze una particolare attenzione al “fattore umano”. La volontà di andare oltre il fatto di cronaca, di raccontare i dietro le quinte delle persone, con una fotografia tagliente ma attenta, delicata e umana. Feroce quando necessario. Fotografare è creare relazioni, è consapevolezza e responsabilità; scegliere, aver cura, prendere posizione.
Le persone meritano di essere raccontate. Dal 2019 sono contributor photographer per l’Agenzia Fotogramma di Milano. Nel 2020 ho raccontato l’epidemia di Covid-19 nella mia città in assignment per le agenzie Fotogramma e Reuters per la stampa italiana ed estera. Nel 2021 ottengo una menzione speciale al premio “Guido Vergani – Cronista dell’anno 2020” dell’ordine dei Giornalisti della Lombardia, per il reportage fotografico riguardante la formazione, la preparazione e il lavoro in terapia intensiva dello staff medico di Emergency, impegnato sin dai primi giorni ad affrontare la pandemia nell’ospedale da campo di Bergamo. Continuo a fotografare, scegliere, prendere posizione.